9 Ottobre 2020

Restare in contatto & mantenere le distanze di sicurezza: il webinar, fatto bene

Webinar: fare marketing e comunicare contenuti formativi con un evento in streaming - il caso Euronda

Sulle pagine del nostro blog abbiamo già parlato dell’importanza di organizzare eventi live grazie a strumenti e competenze avanzate (vai all’articolo). Per i reparti marketing e comunicazione di molte aziende si tratta di un vero e proprio salto evolutivo, e i più lungimiranti hanno già iniziato ad inserire i webinar nelle proprie strategie inbound raccogliendo benefici in termini di awareness e lead generation.

Oggi vogliamo scendere nello specifico, focalizzando l’attenzione proprio sul “Webinar” grazie all’esempio pratico del lavoro svolto per un nostro importante cliente: Euronda, un’azienda internazionale specializzata nella produzione di dispositivi monouso e macchine per la sterilizzazione in ambito odontoiatrico.

Euronda: un cliente storico con necessità comunicative internazionali

Nel periodo immediatamente precedente alla partenza del progetto, gli amici di Euronda avevano un po’ di crucci, dovuti in particolare al lockdown forzato durante l’emergenza Covid-19. In breve:

  • non potevano più organizzare corsi in sede e presso i loro dealer: appuntamenti sempre molto utili per incontrare nuovi potenziali clienti e presentare i loro prodotti parlando di temi cari ai dentisti;
  • volevano cogliere l’occasione per crescere in good reputation anche e soprattutto in un periodo, quello del Covid, piuttosto caldo per chi come Euronda produce mascherine chirurgiche;  
  • volevano inoltre rimarcare l’idea, legata alla loro mission, di un’azienda impegnata a diffondere la sicurezza negli studi non solo con i prodotti, ma anche attraverso l’educazione alle buone pratiche.

Per questo abbiamo scelto di lanciare i nostri Webinar, sfruttando una piattaforma come Stream Yard che permette di trasmettere broadcast su più canali social, in particolare Facebook, dove Euronda aveva già un’ottima base di follower dentisti e operatori di settore.

L’idea è stata dunque quella di organizzare dei corsi e seminari tenuti da esperti del settore su argomenti di forte interesse per il target.

In accordo con l’ufficio marketing dell’azienda, abbiamo coinvolto dunque alcuni “influencer”, ovvero autorità in campo odontoiatrico (sia a livello accademico che professionale), dentisti molto conosciuti nei relativi territori che si sono fatti portavoce della mission di Euronda, generando valore aggiunto all’azienda, al suo intento formativo e ai suoi prodotti.

Nel parlarvi del progetto e della nostra esperienza, ci soffermeremo in particolare:

  1. sulle caratteristiche e potenzialità del Webinar formativo/informativo;
  2. sulla promozione e comunicazione pre-webinar attraverso campagne social e mailing;
  3. sulla lavorazione dei contatti raccolti con delle email automatizzate;
  4. sulla gestione del Webinar e sui benefici che l’intero percorso comporta.

1. Cos’è e come funziona il Webinar?

Nella grande famiglia degli eventi live, possiamo definire il “Webinar” come un evento pubblico che avviene on-line con un preciso intento formativo o informativo.

Si tratta di un evento che si tiene in tempo reale, sotto forma di seminario o di conferenza on-line, e che implica la partecipazione attiva degli utenti. 

Chi presenta o conduce l’evento ha a sua disposizione diversi strumenti (slide, filmati, immagini) da condividere e utilizzare in tempo reale, e può inoltre confrontarsi in diretta con i partecipanti.

Per la sua natura educativa il Webinar è solitamente dedicato ad una platea specifica, più ristretta ma al tempo stesso fortemente orientata e interessata all’argomento proposto. Si tratta di una particolarità fondamentale, da tenere sempre presente durante l’organizzazione del percorso e dei contenuti.

Un esempio tra i progetti di webinar realizzati per Euronda è il corso dedicato alla Gestione dello studio e della sterilizzazione in emergenza Covid, con focus sulle procedure di sterilizzazione, tracciabilità e sulle novità di gestione relative al Covid-19.  

Un vero e proprio seminario on-line, in questo caso dedicato al pubblico italiano, per informarlo sulla normativa vigente, sugli obblighi e sulle formule per mettere in atto e ottimizzare tutte le procedure necessarie, operando in sicurezza.

2. Promuovere il Webinar: le campagne social per dare visibilità e raccogliere adesioni

Organizzare un webinar, o come nel nostro caso una serie di webinar, significa innanzitutto coinvolgere un pubblico interessato. Per farlo abbiamo progettato e organizzato campagne social e mailing per presentare l’evento e raccogliere adesioni.

Una DEM su contatti già raccolti ci ha permesso di avvisare clienti e utenti “storici”, mentre per raccogliere nuovi contatti ci siamo concentrati in particolare su Facebook e Instagram con una serie di post indirizzati su un pubblico targettizzato per professione, interessi e nazionalità.

Il primo webinar dedicato al pubblico italiano è andato così bene che in sede di programmazione si è deciso di organizzarne altri, sperimentando piccole variazioni sul tema.

Per esempio sul mercato francese abbiamo pensato di associare il webinar a una campagna con obiettivo lead generation. 

I francesi, si sa, sono sempre un po’ guardinghi prima di lasciarti un contatto. Già in precedenza avevamo sperimentato la difficoltà di acquisire lead in un mercato un pochino “snob”, caratteristica condivisa con quello anglosassone. Eppure…

...il webinar ha generato un meraviglioso effetto baguette!

Abbiamo scoperto che gli amici francesi sono molto ben disposti a lasciare il loro contatto se gli si offrono dei contenuti validi, insomma meno markettari e più interessanti.

Siamo partiti con un’attività social di iscrizione al corso con una campagna social su pubblici mirati. Grazie a un form completo, siamo stati in grado di raccogliere, profilare e smistare automaticamente i contatti nelle specifiche liste mailing.

In questo modo abbiamo raccolto nuovi contatti interessati a seguire lo streaming e potenzialmente interessati ad ulteriori contenuti formativi, nonché ai prodotti e alle soluzioni Euronda.

3. Marketing automation: tenere aggiornati i lead raccolti con una serie di email automatizzate

Raccolti e smistati i diversi lead (per webinar, nazionalità, preferenze) nelle diverse liste, abbiamo creato un breve percorso di Email Marketing Automation, per ricordare l’appuntamento, mantenendo viva l’attenzione degli interessati, e comunicare i valori aziendali.

L’automazione più semplice ha previsto 3 step fondamentali:

  • una mail di conferma e ringraziamento inviata immediatamente dopo l’iscrizione al form;
  • due mail di reminder: una a pochi giorni dall’evento e l’altra poche ore prima, entrambe contenenti il link per partecipare alla diretta;
  • una mail post-webinar, per fornire i materiali utilizzati durante il corso e altre utility. O per chi non avesse seguito la diretta, il link al video.
 

I contatti raccolti che si erano dimostrati molto attivi e ben disposti nei confronti dei contenuti Euronda sono stati inseriti in un ulteriore flusso di Email Marketing Automation che inviava loro delle mail mirate a seconda degli interessi con informazioni, consigli, soluzioni e brevi presentazioni dei prodotti e dei loro plus.

4. Webinar sì o webinar no? Ma certo che sì!

La risposta, in particolare per il webinar dedicato al pubblico francese, è stata ottima, persino superiore alle previsioni (eh sì, per i francesi non nutrivamo grandi speranze).

In generale gli eventi webinar realizzati con Euronda si sono dimostrati un ottimo strumento per offrire consigli pratici e formazione su specifici argomenti “caldi” legati alla sicurezza negli studi, ma anche per fare conoscere l’azienda e i suoi prodotti.

Grazie a questi eventi online abbiamo raggiunto e coinvolto un pubblico molto vasto, ottimizzando la lead generation e mettendo in cantiere successivi progetti di marketing per i preziosi contatti raccolti.

Il progetto Euronda è un caso specifico in un settore di nicchia che dimostra come il Webinar può essere uno strumento molto efficace specie se ci si rivolge ad un pubblico che necessita di conferme e prove prima di fidarsi. 

Un pubblico che necessita di sapere che dall’altra parte c’è un’azienda competente, in grado di fare la differenze oltre che di fornire prodotti di qualità.

Così ci si conquista la fiducia dei clienti… che saranno pronti ad amarti, come solo i francesi sanno amare!

Non restare indietro, fai crescere la tua attività con level up digitale

Contattaci

COndividimi :)

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Il Fortunatissimo

Il Fortunatissimo

Tre anni fa sono entrato in Super per un’informazione, da quel giorno vivo in sala server ed escogito piani di fuga per uscirne. Mamma, sono qui!